PLANKO

Maggiore qualità di lavorazione grazie
al controllo regolare del contatto di faccia

Nella lavorazione per rimozione di trucioli dei pezzi da lavorare, i trucioli di materiale asportati possono formare una massa composita collosa con il lubrorefrigerante impiegato e rimanere attaccati agli utensili e ai componenti del sistema. Dette impurità sono particolarmente critiche nel settore delle superfici di contatto degli utensili. Già dei corpi estranei nell’ordine di grandezza di pochi centesimi di millimetro portano a un’inclinazione ovvero a un disassamento dell’utensile nel serraggio dell’utensile.

Per poter garantire un processo di asportazione trucioli sicuro è necessario monitorare l’area della superficie di faccia. Con il sistema di sensori PLANKO, OTT-JAKOB offre un concetto nuovissimo per il controllo del contatto di faccia. La tecnologia di misurazione brevettata permette una misurazione della distanza diretta e precisa al micrometro, impiegando componenti elettronici radar ad altissima frequenza.

La base del sistema è rappresentata da un modulo elettronico passivo compatto, composto da risuonatore, cavo e connettore, integrato nel naso del mandrino. Il contatto di faccia viene determinato tramite l’interrogazione sequenziale dei risuonatori durante la rotazione. Nella testina di lettura, i risultati di misurazione attuali vengono confrontati con un valore di riferimento definito precedentemente e salvato nella memoria interna. In presenza di uno scostamento rispetto al valore di riferimento, i dati di misurazione vengono rilevati tramite un segnale comparatore e inoltrati al comando della macchina.

PLANKO